Il 2017 di papa Francesco: eventi e parole


Il nuovo sito di news vaticane (molto interessante!) propone due post per descrivere gli eventi e le parole più importanti che papa Francesco ha vissuto ed espresso nel 2017:
L’anno del Papa: dagli incontri in Vaticano alla supplica di NettunoI momenti più importanti del 2017 di Papa Francesco in Vaticano, a Roma e dintorni, dall’abbraccio con i terremotati del Centro Italia alla condanna del possesso di armi nucleari, con le udienze ai leader europei, a Trump e Abu Mazen, e la supplica al cimitero americano di Nettuno.Alessandro Di Bussolo – Città del Vaticano
Papa Francesco inizia il suo 2017 abbracciando in Aula Paolo VI, il 5 gennaio, 7mila abitanti di Lazio, Umbria e Marche, colpiti dai terremoti di agosto e ottobre 2016. Il 14 gennaio riceve in Vaticano il presidente palestinese Abu Mazen, che poco dopo inaugura la sede dell’ambasciata della Palestina presso la Santa Sede. Febbraio: in università e dagli anglicaniA febbraio, il 17, il Pontefice visita l’Università Roma Tre, e per la prima volta entra in un ateneo pubblico. Definisce l’università luogo di “dialogo nelle differenze” nel quale discutere di integrazione, perché le migrazioni “non sono un pericolo”, ma “una sfida per crescere”. Dieci giorni dopo Francesco è il primo Papa a visitare la Chiesa anglicana di Ognissanti a Roma, e sottolinea che il dialogo ecumenico si fa in cammino ".Marzo: Europa, ricorda i tuoi valori!Il 24 marzo, alla vigilia delle celebrazioni per i 60 anni dei Trattati di Roma che diedero vita alla Comunità europea, i leader del Vecchio continente incontrano il Papa argentino, che ricorda loro i valori fondanti, dall’unità alla solidarietà, dalla famiglia all’aiuto ai giovani.Aprile: il Risorto e la pietra scartataA termine del tradizionale appuntamento della Via Crucis al Colosseo, il 14 aprile, Francesco prega il Cristo crocifisso. “Torniamo a Te con gli occhi abbassati di vergogna e con il cuore pieno di speranza” scandisce, dopo aver enumerato i pesi sulla coscienza dell’uomo. Nella Messa di Pasqua,  in Piazza San Pietro, il Papa sottolinea che la Risurrezione di Gesù “è il mistero della pietra scartata che finisce per essere il fondamento della nostra esistenza”.Maggio: l’incontro con TrumpIl 4 maggio il Pontefice riceve i partecipanti alla prima assemblea plenaria della Segreteria per la Comunicazione, e ricorda che “Riforma non è imbiancare un po’ le cose”. Venti giorni dopo, il 24 del mese, il Papa incontra in Vaticano il nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Temi del colloquio l’impegno della Chiesa negli States per i migranti, il Medio Oriente e la tutela dei cristiani minacciati dai terroristi.Giugno: lo Spirito Santo unisce le diversitàCinquantamila fedeli del Rinnovamento carismatico cattolico, che festeggiano i 50 anni della loro nascita, ma anche evangelici e pentecostali animano la Veglia di Pentecoste al Circo Massimo di Roma, la sera del 3 giugno. A loro Papa Francesco dice che il perdono è il dono più grande dello Spirito Santo. Il 10 giugno il Papa incontra al Quirinale il presidente della Repubblica italiano Sergio Mattarella, e invita il Paese ad “un’alleanza di sinergie e iniziative” per “generare e accompagnare processi che diano luogo a nuove opportunità di lavoro dignitoso”.I primi cardinali dal Laos a El SalvadorUna settimana dopo riceve la visita della cancelliera tedesca Angela Merkel, e con lei concorda sulla responsabilità della comunità internazionale nel contrastare la povertà e la fame, la minaccia globale del terrorismo e i cambiamenti climatici. Nel pomeriggio del 28 giugno, vigilia della solennità di San Pietro e Paolo, Francesco presiede il concistoro per la creazione di cinque nuovi cardinali, i primi in Laos, Mali, Svezia e El Salvador.Ottobre: la Parola progredisce e cresceL’11 ottobre il Pontefice interviene alla commemorazione per i 25 anni della costituzione apostolica Fidei Depositum che accompagnava l’uscita del Catechismo della Chiesa Cattolica, e sottolinea che la tradizione è una realtà viva, “la Parola di Dio non può essere conservata in naftalina”, ma progredisce e cresce.Novembre: rose bianche sulle tombeNel giorno della commemorazione dei defunti, Francesco sosta tra le tombe e poi celebra messa nel cimitero americano di Nettuno, dove riposano i caduti della Seconda Guerra Mondiale sul fronte italiano. E rivolge una supplica, quando il mondo “si prepara per andare più fortemente in guerra”:Signore, fermati. Non più. Non più la guerra. Non più questa strage inutile, come aveva detto Benedetto XV. Meglio sperare senza questa distruzione: giovani… migliaia, migliaia, migliaia, migliaia … speranze rotte.E poi, nel Sacrario delle Fosse Ardeatine, prega e depone rose bianche su alcune tombe delle 335 vittime, militari e civili, dell’eccidio del 24 marzo 1944, compiuto per rappresaglia dai nazisti.Armi nucleari, la logica della pauraIl 10 novembre, infine, ricevendo i partecipanti al simposio internazionale sul disarmo nucleare organizzato dal nuovo dicastero per lo Sviluppo umano integrale, Papa Francesco condanna “con fermezza” le armi nucleari, funzionali ad una logica sulla paura.
Sulle "parole" principali di papa Francesco nel 2017:
Francesco, le parole del 2017: il cristiano non smette mai di imparareTra le tante “parole” pronunciate da Francesco nel 2017, ce ne sono tre, "ascoltare, crescere, accogliere", che stanno suscitando un vivace dibattito tra gli stessi cattolici
Sergio Centofanti - Città del Vaticano
Il 2017 è stato un anno molto intenso per Papa Francesco con i suoi viaggi internazionali (Egitto, Fatima, Colombia, Myanmar e Bangladesh) e in Italia (Milano, Carpi, Genova, Bozzolo, Barbiana, Cesena e Bologna); i quattro Motu Proprio, tra cui “Magnum Principium” sulla concessione di maggiore autonomia alle Conferenze episcopali riguardo alle traduzioni dei testi liturgici e biblici; le 43 udienze generali, svolte in gran parte sul tema della speranza cristiana e da poco sul tema della celebrazione eucaristica, le 102 omelie a Casa Santa Marta, gli oltre 200 discorsi negli incontri pubblici, la 49 omelie pubbliche, i 60 discorsi all’Angelus e al Regina Caeli, i circa 70 Messaggi e le oltre 40 Lettere, tra cui quella ai giovani in vista del Sinodo a loro dedicato in programma nell’ottobre 2018.
Papa “progressista” o “tradizionalista”?
Tra le tante, possiamo individuare tre “parole” che hanno caratterizzato quest’anno il Pontificato di Francesco: ascoltare, crescere, accogliere. Sono tre forti esortazioni che il Papa ha lanciato in questo 2017 e che stanno suscitando un vivace dibattito, a volte anche aspro, tra gli stessi cattolici. I cosiddetti progressisti e i cosiddetti tradizionalisti lo tirano per la giacchetta, ma è soprattutto il campo tradizionalista cattolico che ha aperto un confronto senza precedenti o che almeno non si vedeva dai tempi di Lefebvre. Bergoglio è considerato un conservatore su tanti temi: difende a spada tratta la vita dal concepimento alla morte naturale e la famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna, condanna con forza la teoria gender, “utopia del neutro” (Discorso del 5-10-2017), denuncia il pensiero unico che invade come una colonizzazione ideologica la scuola facendone un campo di rieducazione, parla del diavolo molto più dei suoi predecessori, senza timore di passare per un uomo del Medioevo (Omelia del 10-02-2017). Ma i tradizionalisti di tutto ciò non fanno intenzionalmente cenno o quasi: riportano, esasperandoli, solo gli interventi che, assolutizzati, dipingono un Pontefice che rompe col passato.
La prima “parola”: ascoltare. Dio continua a parlare
E’ in questo contesto che il Papa fa risuonare tre “parole”. La prima è “ascoltare”. Ascoltare lo Spirito Santo che continua a parlare. La Tradizione - ricorda Francesco - è una “realtà viva” e "solo una visione parziale può pensare il 'deposito della fede' come qualcosa di statico”. La Parola di Dio "non può essere conservata in naftalina come se si trattasse di una vecchia coperta da proteggere contro i parassiti”, ma “è una realtà dinamica, sempre viva, che progredisce e cresce perché è tesa verso un compimento che gli uomini non possono fermare” (Discorso dell’11-10-2017). Non si tratta di cambiare la dottrina - spiega il Papa - ma di capire meglio il Vangelo, perché cresce l’intelligenza della fede. Dio rivela sempre di più il suo amore infinito, come dice Gesù: “Andate, dunque, e imparate che cosa significhi: Misericordia io voglio e non sacrificio”. C’è chi accusa il Papa di relativismo o di generare confusione o addirittura di eresia. Lui mette in guardia dal rischio di cadere nell’atteggiamento farisaico che anestetizza la fede riducendola a un rapporto rassicurante con la Legge, una relazione comoda con “una parola scritta e muta”, mentre è l’incontro con il Dio vivo che non cessa di parlare: la preghiera è proprio questo incontro vero, questo affidarsi al Signore, aprendo “il cuore per lasciarsi meravigliare" dal “Dio delle sorprese”. Il cristiano non smette mai di imparare.
Il metodo di contrapporre i Papi
Oggi è in atto una vecchia strategia: contrapporre i Papi tra loro. Così Francesco viene messo in contrasto con Benedetto XVI e soprattutto con Giovanni Paolo II. Era già accaduto 40 anni fa: Pio X veniva preso a modello contro i Papi post-conciliari, tra cui lo stesso Papa Wojtyla. Giovanni Paolo II, nella Lettera apostolica “Ecclesia Dei” sulla questione Lefebvre, spiegava il vero significato di Tradizione che "trae origine dagli Apostoli, progredisce nella Chiesa sotto l'assistenza dello Spirito Santo: infatti la comprensione, tanto delle cose quanto delle parole trasmesse, cresce sia con la riflessione e lo studio dei credenti, i quali le meditano in cuor loro, sia con la profonda intelligenza che essi provano delle cose spirituali, sia con la predicazione di coloro i quali con la successione episcopale hanno ricevuto un carisma certo di verità". Ma è "soprattutto contraddittoria - scriveva Giovanni Paolo II - "una nozione di Tradizione che si oppone al Magistero universale della Chiesa, di cui è detentore il Vescovo di Roma e il Corpo dei Vescovi. Non si può rimanere fedeli alla Tradizione rompendo il legame ecclesiale con colui al quale Cristo stesso, nella persona dell'apostolo Pietro, ha affidato il ministero dell'unità nella sua Chiesa". Giovanni Paolo II come Papa Francesco. 
La seconda “parola”: crescere. L’umiltà di lasciarsi correggere
La seconda esortazione è “crescere”. Il Papa è molto esigente con i cosiddetti “vicini”. Così i tradizionalisti lo accusano di bacchettare troppo spesso chi è all'interno della Chiesa e di essere troppo indulgente con chi è fuori. Ma le sue parole sono forti perché chi crede di credere non si offenda ma piuttosto lasci il cuore aperto alla correzione e sia in questo modo sempre più vero testimone di una vita cambiata da Dio. “Una fede che non ci mette in crisi - afferma - è una fede in crisi; una fede che non ci fa crescere è una fede che deve crescere; una fede che non ci interroga è una fede sulla quale dobbiamo interrogarci; una fede che non ci anima è una fede che deve essere animata; una fede che non ci sconvolge è una fede che deve essere sconvolta. In realtà, una fede soltanto intellettuale o tiepida è solo una proposta di fede, che potrebbe realizzarsi quando arriverà a coinvolgere il cuore, l’anima, lo spirito e tutto il nostro essere” (Discorso alla Curia, 21-12-2017).
La terza “parola”: accogliere. Saremo giudicati sull’amore
“Accogliere” è il terzo invito. Francesco lo definisce il “Protocollo” sul quale saremo giudicati, il capitolo 25 del Vangelo di Matteo che non si stanca di citare: “Ho avuto fame e mi avete dato da mangiare…” (Angelus 26-11-2017). Il Papa esorta a compiere i gesti concreti della fede, quelli che scomodano la spiritualità intimista: soccorrere il povero e l’affamato, accogliere il forestiero, visitare i malati e i carcerati. C’è chi lo accusa di essere comunista, c’è chi si è stufato di sentirlo parlare di poveri e migranti, ma il Papa non demorde, pensa al Giudizio finale: alla sera della vita saremo tutti giudicati sull’amore.
Tempo della misericordia
Il Papa, nella Veglia di Pasqua (Omelia 15-04-2017), ha ricordato che Cristo, con la sua Risurrezione, “non ha solamente ribaltato la pietra del sepolcro, ma vuole anche far saltare tutte le barriere che ci chiudono nei nostri sterili pessimismi, nei nostri calcolati mondi concettuali che ci allontanano dalla vita, nelle nostre ossessionate ricerche di sicurezza e nelle smisurate ambizioni capaci di giocare con la dignità altrui (…) Dio irrompe per sconvolgere tutti i criteri e offrire così una nuova possibilità. Dio, ancora una volta, ci viene incontro per stabilire e consolidare un tempo nuovo, il tempo della misericordia. Questa è la promessa riservata da sempre, questa è la sorpresa di Dio per il suo popolo fedele” che è chiamato ad annunciare al mondo intero. Resta una domanda: ma noi cristiani riusciremo a essere misericordiosi tra di noi?

Etichette

Abbè Pierre1 abitudine1 aborto20 Abramo1 Accattoli2 accidia1 accoglienza8 adolescenti45 adozioni gay1 adulazione1 Aforismi17 agire1 aiutare1 Al centro l'amore35 Albini1 alfabeto1 Alfie2 allegria1 altruismo1 Amazzonia3 amicizia11 Amirante5 Ammaniti1 Amore73 Amoris laetitia6 Andreoli2 angelo custode3 anima3 animazione6 Anniversari28 Anno liturgico1 anziani6 apologetica3 app3 apparizioni4 Arcabas1 arcangeli2 archeologia1 Argentina1 arte22 Articoli20 Ascensione4 Assisi1 Assunta2 ateismo4 Atenagora1 Attanasio1 attesa1 audio2 Augias1 autorità1 avarizia1 Avvento18 azioni1 baby gang2 baciamano1 Baggio1 bambini18 Bannon1 Banzato1 Baricco1 Bassetti4 Battesimo4 Battesimo di Gesù3 Battiato1 Bauman3 beatitudini9 Becciu2 Beltrame1 Benedetto XVI21 benedizione3 Benigni9 Bianchi52 Bibbia41 Bibbiano2 Biffi1 Bignardi1 Bignoli1 Blade Runner1 blasfemia3 blog23 Bloom1 Bocelli2 Bonhoeffer1 Bose1 Botta9 Brown1 Brunelli1 bullismo2 buon ladrone1 Busca1 Buttiglione1 caccia1 Cacciari2 Caffarra1 Calcio sociale1 Camilleri3 Camisasca1 cammini1 campi estivi5 Cana1 Candelora1 Cannes1 Canopi3 Cantalamessa8 Canti religiosi31 Cardenal1 carismi1 Caritas2 Carlo Acutis14 Carrere1 cartine1 Castellucci1 castità6 catacombe1 Catechesi83 Caterina1 cattonerd7 Caviezel1 Cazzullo2 CEI5 Celentano1 celibato7 Ceneri5 censura1 Cevoli1 Chapman1 Che Guevara1 Cheaib7 Chiara Corbella3 Chiara Lubich11 Chiara Luce Badano2 chierichetti1 Chiesa22 Chiesa e società26 Chittister1 chosen1 Christus vivit1 Ciardi2 Cinema78 Cirinnà1 citazioni77 clausura1 Coccopalmerio1 Coco1 collaboratori1 Comastri3 comunicazione2 comunità1 Comunità Giovanni XXIII1 conferenze3 Confessione10 consacrati1 conversione1 convivenza2 cooperazione1 coronavirus35 Corpus Domini5 Corviale1 Corvo1 Cosentino5 covid196 creazione1 Credo3 cremazione3 Crepaldi1 Cresima4 CRIC2 crisi8 cristianofobia6 Cristicchi3 Cristo Re1 croce3 Crocefisso3 crociate2 Cultura10 cuore1 curia2 Curtaz2 D'Avenia15 Dalla1 David Buggi3 ddlzan2 De Donatis9 de Foucauld4 De Whol1 Debora Vezzani1 Debrel1 decalogo7 defunti8 degrado1 Delpini10 demografia1 denaro1 denatalità2 depressione1 desideri1 devianze3 devozioni3 dialogo2 dibattiti39 dicembre 20181 digiuno2 Dio4 Diocesi1 diritti umani1 disagio2 discernimento5 dissenso28 divorziati5 dj Fabo2 Doglio1 Dom Gréa2 domande1 domenica3 don Benzi1 don Bosco2 Don Camillo1 don Ciotti1 don Leonardi13 don Luigi Verdi3 don Marco Pozza3 don Milani5 don Peppe Diana1 don Probo1 don Zeno1 donne e Chiesa6 Dossetti1 Dostoevskij1 down1 Draghi1 Dreher3 droga4 dvd1 e-book1 ecclesiologia di comunione1 ecologia4 economia6 ecumenismo5 edicola1 editoria1 educare17 Einstein1 Eli1 Emmaus2 emozioni1 Epicoco11 Epifania6 Ermes Ronchi6 esame di coscienza2 escatologia4 esegesi1 esercizi2 esorcismo1 estate3 Etty Hillesum2 Eucarestia5 Europa2 eutanasia16 evangelizzare3 Fabrizio Moro1 facebook2 fake11 famiglia38 Fano1 Farina1 Fatima5 Fazi2 Fazio1 fede14 felicità10 Fellini1 femminicidio2 femminismo1 Ferrero2 Fini1 Fittipaldi1 Fo1 Focolarini4 Follereau1 Fontana1 Fontanelle1 formazione1 foto1 Francesco209 Fratelli tutti1 fraternità6 Frisina1 Fromm1 Fumagalli1 fumetti3 Galantino1 Galileo1 Galimberti1 Galli della Loggia6 Gandhi2 Garelli2 Gargiulo1 Gasparino2 Gaudete2 Gen Rosso1 gender12 genitori6 Gerusalemme1 Gesù24 Gesù Re1 Giaccardi1 Gianluca Firetti3 Gibran1 Gibson2 Giotto1 giovani65 Giovanni Battista2 Giovanni Paolo II10 Giovanni XXIII3 Gironda1 giubileo1 Giuda2 giudizio1 GMG7 gnosticismo1 Gramellini2 gregoriano1 grest10 Greta1 Grillo1 Grossman1 Grun1 Guareschi1 Gutierrez1 Guzzo1 Hadjadi3 Halloween4 Hargot3 Harry Potter1 Hexameron1 hikikomori2 Hong kong1 Humanae vitae1 icone1 Il Regno1 Immacolata6 immagini52 immigrazione21 individualismo2 infedeltà1 inferno3 ingiustizia3 inquisizione1 interiorità1 internet10 Introvigne1 Isacco1 Islam1 Jean Venier1 Kasper1 Kilgour1 Koder2 Koll2 Konrad1 Kuby1 Ladaria1 laicismo4 Lambert1 Lambiasi1 lamentele1 Lasconi1 Law1 Le pen1 Leopardi1 letteratura5 letto14 Lewis2 liberazione2 libertà4 Libri142 Ligabue1 Lind1 Link2 liturgia47 Livatino1 Lonardo16 Loppiano1 Loreto1 Lorizio4 Lutero1 Luxuria1 M.L.King1 Madonna5 Madre Teresa7 mafia5 Maggi20 Magi1 Magister2 Magnificat1 Magris2 Mainetti1 malattia7 malattie spirituali3 male1 male innocente4 Manara1 Mancuso4 Manicardi2 Mannoia1 Manzoni1 Maraini1 Marazziti1 Marco1 Marco Gallo1 Maria44 Mariani1 MariaVoce1 Marta e Maria1 Martin1 Martinelli1 Martini7 martiri5 Marzano3 mass media6 Mastracola1 maternità3 maternità surrogata2 Matino1 matrimonio24 Matteo A.7 Mazzolari7 media2 meditazioni2 Medjugorje10 Melloni1 Mencarelli1 Mentana1 Mercier1 Merini1 Messa15 Messale1 Messiah1 Messori3 miracoli4 Miriano13 Mirilli1 misericordia7 Missione7 MMSOTT20191 Monda5 Monica Mondo1 morale6 Muller2 Musica34 Nadia Toffa1 Natale46 Natuzza1 Negri1 Nembrini5 Neocatecumenali1 Newman2 Noa1 non ti arrendere1 Normadelfia1 Notre Dame1 Novena4 Nuzzi3 Oceania1 Odifreddi1 odio2 Olmi2 olocausto1 omelie157 omosessualità30 opzione Benedetto3 oratorio6 Ordine di Malta1 Oriente1 oroscopo1 Oscar5 Oxfam1 p.Livio Falzaga3 pace6 Padre Livio2 padre Michal1 Padre nostro5 Padre Pino Puglisi1 Padre Pio1 Pagano1 Pagazzi1 Paglia3 Palme4 Palumbo2 pandemia7 Pannella1 Paolo VI2 papà2 paradiso1 Parigi1 Parola di vita36 parrocchia4 Pasqua28 passione6 pastorale27 paternità4 Pati Trigo1 patria1 Patriciello14 paura1 peccato originale2 pedofilia16 pelagianesimo1 Pelati1 Pell1 Pellai1 pellegrinaggi3 Pelligra1 pena di morte2 Pentecoste5 perdono4 Personaggi41 pettegolezzo1 Piccolo1 Pietro e Paolo1 Pinocchio1 Pio XII1 podcast2 poesia3 polemiche79 Poli1 politica53 Polonia1 Poretti7 pornografia2 povertà3 prediche1 preghiera26 preghiere96 pregiudizi1 presepe7 Pro Vita4 profeti1 profezie1 Proietti1 Pronzato1 psicologia8 pubblicazioni43 Quaresima42 racconti5 radio2 Raggi1 Ravagnani3 Ravasi17 razzismo2 reali1 Recalcati8 relativismo2 religione8 religioni4 report2 Riace1 Riccardi7 ricchezza10 Ricci1 Rivi1 RnS1 Rom2 Roma18 Romero2 Ronaldo1 rosario9 Rosini27 Ruini1 Rumiz1 Rupnik7 Sabattini1 sacerdoti28 sacramenti5 Sacro Cuore1 Saint-Exupery1 Salmi1 salvezza1 Salvini15 samaritana1 San Filippo Neri1 San Francesco8 San Francesco di Sales1 San Giovanni Crisostomo1 San Giovanni Evangelista1 San Giuseppe9 San Leone Magno1 San Paolo2 san Tommaso dìAquino1 Sanremo7 Sant'Agostino9 Sant'Egidio1 Santa Bernardette1 Santi25 santità12 Santo Sepolcro1 Santoro1 santuari3 Sarah2 sardine1 Satana3 Saviano3 sballo1 Scalfari4 scandali7 Scaraffia4 Schmitt2 scienza e fede8 Scifoni6 scisma2 Scola1 Scorsese3 scuola5 Scurati2 secolarizzazione2 Secondin1 segreti1 Semeraro1 sentenze1 Sequeri1 serie TV22 Serra2 sessualità63 Sesta3 sette1 Settimana santa4 sexting1 Silence2 Silone1 Silvia Romano3 simonia1 Sindone2 single1 Sinodo11 Siti cattolici27 smartphone2 Snoopy1 Socci3 social3 società44 sociologia3 sondaggi1 Sorrentino1 Sosa1 Soul1 Spadaro5 speranza5 Spidlik1 spiritismo1 Spirito Santo17 Spiritualità73 Spoleto2 sport2 Springsteen1 Staglianò4 Staino2 Star wars1 Stark1 statistiche8 storia7 storicità2 streaming7 strumenti1 studente1 suicidio2 suor Faustina1 suore2 sussidi37 Tagle1 Tamaro3 Taylor1 teatro1 tentazioni6 teologia12 terremoto3 terrorismo3 Testimoni di Geova1 testimonianze18 Theobald1 Tolentino4 Tolkien1 Tonino Bello16 Tornatore1 Tornielli1 Tosatti2 Totti1 tradizione1 transessuali4 trasfigurazione4 trash1 trekking1 Triduo pasquale15 Trinità9 Trisulti1 Trump1 Turoldo2 TV24 Twenge1 twitter1 UCCR1 udienze1 unioni civili1 utero in affitto3 vacanze2 Valli4 Vallini1 Vangeli1 Vanier1 Vanni1 Vaticano5 Veltroni2 verità2 Veronesi1 Via Crucis9 Video117 Viganò3 vignette10 virtù1 visto9 vita6 vita eterna4 vita religiosa9 vizi1 vocazioni8 volontariato2 voti1 Zanardi2 Zichichi1 Zingaretti1 Zuppi4
Mostra di più

Archivia

Mostra di più

Post popolari in questo blog

Preghiere per i sacerdoti (di don Tonino Bello e di un anonimo)

Schede, video e altro materiale per presentare la Bibbia ai bambini del catechismo

Don Tonino Bello, vescovo. Citazioni, preghiere e scritti vari

I racconti di Bruno Ferrero (e non solo)

Per parlare a catechismo della CREAZIONE: immagini, video e altro materiale utile