Il 2021 di papa Francesco

Vaticanews rilegge il 2021 di papa Francesco (in meno di due minuti nel video in alto)

Un anno intenso quello del Papa che lo ha visto impegnato in tre viaggi apostolici internazionali e in importanti eventi, dentro e fuori Roma. Otto i Motu proprio pubblicati per riforme in ambito pastorale, giudiziario, finanziario. Poi l’avvio del percorso sinodale nel mondo e gli appelli su vaccini, clima, pace, disarmo. A luglio l’operazione al colon al Policlinico Gemelli.

Tre viaggi apostolici internazionali, dalle rovine dell’Iraq alle periferie della Slovacchia fino al crocevia di sofferenze che è l’isola di Lesbo. Otto Motu proprio, tra ministeri per le donne, modifiche del sistema giudiziario, Messe antiche. L’avvio di un inedito percorso sinodale che coinvolgerà le diocesi del mondo. Poi incontri, udienze, eventi internazionali fuori e dentro Roma. E, in mezzo, l’operazione al colon al Gemelli.

Merita realmente di essere ripercorso per intero il 2021 di Papa Francesco, considerando la mole di appuntamenti e impegni che hanno visto protagonista il Papa. Un dato non scontato in un anno di incertezze e restrizioni causate dall'emergenza Covid e tenendo anche conto delle condizioni di salute dell’85enne Pontefice che ha iniziato l’anno con problemi alla sciatica che gli hanno impedito di presiedere il Te Deum del 31 dicembre e la Messa del primo gennaio.

Vaccino per il corpo, vaccino per il cuore

Un anno, questo che sta per concludersi, che si è aperto con il Papa ancora “ingabbiato” (mutuando una sua stessa espressione) nella Biblioteca apostolica per gli Angelus domenicali e le udienze generali, al fine di evitare assembramenti e contagi. Dal Palazzo Apostolico vaticano, in diretta streaming mondiale, mentre il mondo si affacciava al 2021 con addosso le ferite della pandemia, Francesco esordiva:

“Quest’anno, mentre speriamo in una rinascita e in nuove cure, non tralasciamo la cura. Oltre al vaccino per il corpo, serve il vaccino per il cuore: è la cura. Sarà un buon anno se ci prenderemo cura degli altri…”

Pellegrino in Iraq

E la “cura” per il Papa argentino si è concretizzata nei tre viaggi internazionali, in porzioni di mondo ferite da guerre, povertà, migrazioni. Prima fra tutte, e non solo per ordine cronologico, la visita del 5-8 marzo in Iraq: “il” viaggio del pontificato, il primo di un Papa nella cerniera mediorientale devastata da violenze estremiste e profanazioni jihadiste. Una decisione, annunciata nel dicembre 2020, definita azzardata e rischiosa da più parti per il rischio contagi ma anche per questioni di sicurezza. Il Papa ha però voluto andare fino in fondo e non lasciare deluso il popolo che, vent’anni prima, non era riuscito ad abbracciare Giovanni Paolo II. Tra gente sofferente che lo ha accolto per i quartieri polverosi di Baghdad o le strade sterrate di Qaraqosh, Francesco si è fatto presente come “pellegrino”, incontrando anche il grande ayatollah Ali al-Sistani, figura cardine dell’islam sciita. E da Mosul, scenario in passato di torture ed esecuzioni, ha elevato al cielo un grido contro ogni forma di violenza compiuta in nome di Dio.

Tra i poveri della Slovacchia e i migranti di Lesbo

Grido riemerso nel viaggio in Slovacchia (12-15 settembre): dal memoriale della Shoah di Bratislava, Francesco ha parlato di “blasfemia” quando il nome di Dio viene usato per distruggere la dignità umana o quando, nel ghetto rom di Luník IX, ha stigmatizzato razzismo e discriminazioni. Grido che si è fatto appello e poi condanna di quel “naufragio di civiltà” che prende la forma dei fili spinati e dei container afosi d’estate e gelidi d’inverno dove vivono in condizioni disumane migliaia di migranti nel Reception and Identification Centre di Lesbo, visitato al termine del viaggio a Cipro e in Grecia (2-6 dicembre). Da questo limbo alle porte dell’Europa, dopo aver “guardato negli occhi” la carne ferita di uomini, donne e bambini, la voce di Francesco è risuonata vigorosa

“Non lasciamo che il Mare nostrum si tramuti in un desolante mare mortuum

Riforme

In giro per il mondo, ma con lo sguardo fisso alle riforme che prenderanno corpo nella prossima costituzione apostolica Praedicate Evangelium, Francesco ha pubblicato da gennaio a novembre otto Motu proprio per introdurre modifiche e novità in ambito pastorale, finanziario, giudiziario. Il primo, lo Spiritus Domini (11 gennaio) col quale ha stabilito che i ministeri laicali di lettorato e accolitato possono essere affidati alle donnePoi il Motu proprio del 16 febbraio che ha aggiornato il settore della giustizia penale, a cui è seguita la Costituzione Apostolica Pascite gregem Dei, firmata il 23 maggio, con cui è stato promulgato il nuovo Libro VI del Codice di Diritto Canonico, contenente la normativa sulle sanzioni penali nella Chiesa. Il 24 marzo, considerando il disavanzo che da anni caratterizza la gestione economica della Santa Sede e l’aggravamento per la pandemia, il Papa ha deciso di tagliare le retribuzioni di cardinali, superiori e religiosi e, sulla stessa scia, il 29 aprile ha introdotto una stretta anti-corruzione stabilendo che i dirigenti dovranno sottoscrivere una dichiarazione in cui attestano di non avere condanne o indagini per terrorismo, riciclaggio, evasione fiscale, e che non potranno avere beni nei paradisi fiscali. Il giorno dopo, 30 aprile, la decisione che il Tribunale vaticano di primo grado sarà competente anche per i processi penali riguardanti cardinali e vescovi. Ancora, l’11 maggio Francesco ha pubblicato Antiquum Ministerium per istituire il ministero di catechista. In piena estate, il 16 luglio, è stato promulgato invece Traditionis Custodes per ridefinire le modalità di utilizzo del Messale antico. Il documento ha suscitato reazioni generalmente positive, ma anche diversi dubia che hanno ricevuto risposta dal Culto divino il 18 dicembre. Ultimo Motu proprio, infine, il 26 novembre, per istituire una Commissione pontificia di verifica e applicazione nella Chiesa italiana del Mitis Iudex Dominus Iesus (in vigore da sei anni) sui processi di nullità matrimoniale. 

Processi nel Tribunale vaticano 

In tema di processi, il 2021 è stato l’anno anche dei due procedimenti giudiziari nel Tribunale Vaticano: quello per i presunti abusi sessuali nel Preseminario San Pio X, iniziato il 14 ottobre 2020 e concluso il 6 ottobre 2021, con l’assoluzione dei due imputati, e poi il processo in corso per i presunti illeciti finanziari con i fondi della Segreteria di Stato. Iniziato il 27 luglio, il processo giunto finora alla quinta udienza e rimasto ancora fermo alle schermaglie procedurali, riprenderà il 25 gennaio.

L'operazione al Gemelli

Nella storia del pontificato, l’anno che sta per concludersi verrà ricordato anche per le notizie sulla salute del Papa. A partire dalla sciatalgia, poi il vaccino Pfizer al quale il Pontefice si è sottoposto il 13 gennaio (con i successivi richiami) e infine il ricovero al Gemelli, il 4 luglio, per una “programmata” operazione di stenosi diverticolare che lo ha visto degente per dieci giorni nel “Vaticano III”. Dal decimo piano del Policlinico romano, il Papa si è affacciato anche per la recita dell’Angelus, con accanto alcuni bambini del reparto oncologico, invocando un buon servizio sanitario “accessibile” a tutti. L’operazione ha offerto il pretesto per alcune elucubrazioni sulle dimissioni del Santo Padre. A rispondere egli stesso in una lunga intervista alla radio spagnola Cope, affermando che mai gli era passata per la testa una simile decisione.

Un inedito percorso sinodale

Il 2021 è stato anche l’anno in cui Francesco ha introdotto una delle più importanti novità dal punto di vista ecclesiale: l’apertura di un percorso sinodale, lungo tre anni, che inizierà “dal basso”, cioè dai fedeli - e non solo - di ogni parte del mondo per poi culminare nel 2023 con una grande assise in Vaticano. Tre le fasi di questo nuovo itinerario annunciato a maggio e aperto con una Messa a San Pietro il 10 ottobre: diocesana, continentale, universale.

Il Sinodo… non sia una “convention”, una convention ecclesiale, un convegno di studi o un congresso politico, … non sia un parlamento ma un evento di grazia, un processo di guarigione condotto dallo Spirito.

Vaccini, clima, pace, poveri

Numerosi appelli hanno poi scandito questi dodici mesi, a cominciare da quelli a favore dei vaccini anti-Covid. Da una parte, l’invito a un’equa distribuzione e un accesso rapido, soprattutto nelle zone più povere del mondo: “A tutti, senza esclusione di sorta, sia presto data la possibilità di mettersi al riparo attraverso il vaccino”, ha detto il Papa presiedendo il 31 maggio un Rosario per la fine pandemia nei Giardini vaticani. D’altra parte, l'incoraggiamento a non cedere a scetticismi, fake news e ideologie e a vaccinarsi perché farlo “è un atto d’amore”. Posizione ribadita dalla Santa Sede che, il 22 dicembre, ha introdotto nuove disposizioni per l’ingresso nella Città del Vaticano.

Di pari passo, l’appello per la terra e la salvaguardia della casa comune. Un anelito sublimato nella Laudato si’ e rilanciato nella Fratelli tutti. Proprio nel giorno del primo anniversario dell’enciclica, Papa Francesco ha riunito in Vaticano scienziati e leader delle diverse religioni per un incontro in vista della Cop26 di Glasgow (alla quale non è riuscito partecipare) che si è concluso con la firma di un documento congiunto per chiedere emissioni nette di carbonio pari a zero. Due mesi prima, il 7 settembre, con il patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo, e l’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, il Papa aveva siglato un appello sull’urgenza della sostenibilità ambientale e l’importanza della cooperazione globale. 

Con eguale vigore, Papa Francesco ha tenuto alta l’attenzione sul tema della pace e del disarmo. Non si dimenticano le parole pronunciate, il 7 ottobre, al Colosseo, per l’incontro organizzato da Sant’Egidio con i rappresentanti delle diverse religioni. Il Vescovo di Roma ha chiesto di “smilitarizzare i cuori”, “deporre le armi”, “ridurre le spese militari” e “convertire gli strumenti di morte in strumenti di vita”, investendo in educazione e salute.  

Senza dimenticare i poveri 

Tra i tanti incontri - nonostante la pandemia - con capi di Stato e di governo (tra questi, si ricordano il presidente Usa Joe Biden, quello francese Emmanuel Macron, la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, e l’ultima con il presidente italiano uscente Sergio Mattarella), leader politici o della società civile, Francesco non ha dimenticato coloro per cui al Conclave che lo ha eletto nel 2013 ha scelto il nome del Poverello d’Assisi: i poveri. Proprio nella cittadina del santo umbro, il 12 novembre, il Pontefice ha riunito oltre 500 persone in condizioni di povertà e disagio provenienti da Italia ed Europa, nella sua unica visita in Italia, in forma privata. Tra testimonianze commosse, canti, preghiere, nella Basilica di Santa Maria degli Angeli, il Papa ha puntato il dito contro le nuove povertà come le donne trattate come merce di scambio, i bambini schiavi, affamati, sballottati nei naufragi, le famiglie che soffrono disuguaglianze sociali, i disoccupati, e ha chiesto che ai poveri vengano "restituite" voce e dignità. Sulla stessa scia, il videomessaggio del 16 ottobre rivolto ai partecipanti al IV incontro mondiale dei Movimenti popolari, in cui Francesco ha lanciato un forte appello ai potenti del pianeta a lavorare per un mondo più giusto, solidale e fraterno, chiedendo la cancellazione del debito dei Paesi poveri, il bando delle armi, la fine delle aggressioni e delle sanzioni, la liberalizzazione dei brevetti perché tutti abbiano accesso al vaccino, e rilanciando due proposte da attuare nell’immediato: il salario minimo e la riduzione della giornata lavorativa.

Uno sguardo al 2022

Per il nuovo anno sono in programma due importanti appuntamenti: il 27 febbraio, l’incontro organizzato dalla Cei a Firenze con i vescovi e cento sindaci dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo; il 22-26 giugno, il decimo Incontro mondiale delle Famiglie a Roma sul tema “L’amore familiare: vocazione e cammino di santità”. Quanto ai viaggi internazionali, è stata annunciata una visita in Canada (le date non sono ancora ufficializzate), nel contesto del processo di riconciliazione tra l’episcopato e i nativi, sconvolti dal ritrovamento di fosse comuni nelle scuole residenziali affidate dal governo, in passato, a varie Chiese cristiane, tra cui quella cattolica. In alcune interviste, Papa Francesco ha espresso inoltre il desiderio di recarsi in futuro in Congo, Papua Nuova Guinea, Timor Est e Ungheria, quest’ultima toccata come veloce tappa a settembre per la conclusione del Congresso Eucaristico internazionale di Budapest. Mai sopito, poi, il desiderio di un pellegrinaggio in Libano, in preda a una grave crisi umanitaria, politica ed economica, Paese per cui ha pregato con i capi delle Chiese orientali in una giornata di preghiera ecumenica il 1° luglio a San Pietro, come pure il desiderio di viaggiare, insieme al primate anglicano Welby, in Sud Sudan, dove nei giorni scorsi si è recato il segretario per i Rapporti con gli Stati, monsignor Paul Richard Gallagher, per preparare il terreno per l'arrivo del Pontefice “probabilmente già il prossimo anno”. Sul volo di ritorno da Atene, il Papa ha detto infine di essere “disposto sempre ad andare a Mosca” per incontrare nuovamente, dopo il colloquio del 2016 a Cuba, il patriarca di Mosca e di tutte le Russie, Kirill.

Etichette

7 segni1 Abbè Pierre1 abitudine1 aborto20 Abramo1 Accattoli2 accidia1 accoglienza8 adolescenti47 adozioni gay1 adulazione1 Aforismi17 agire1 aiutare1 Al centro l'amore35 Albini1 alfabeto1 Alfie2 allegria1 altruismo1 Amazzonia3 amicizia11 Amirante5 Ammaniti1 Amore74 Amoris laetitia6 Andreoli2 angelo custode3 anima3 animazione6 Anniversari28 Anno liturgico1 anziani6 apologetica3 app3 apparizioni4 Arcabas1 arcangeli2 archeologia1 Argentina1 arte22 Articoli20 Ascensione4 Assisi1 Assunta2 ateismo4 Atenagora1 Attanasio1 attesa1 audio2 Augias1 autorità1 avarizia1 Avvento21 azioni1 baby gang2 baciamano1 Baggio1 bambini18 Bannon1 Banzato1 Baricco1 Bassetti5 Battesimo4 Battesimo di Gesù3 Battiato1 Bauman3 beatitudini9 Becciu2 Beltrame1 Benedetto XVI21 benedizione3 Benigni9 Bianchi53 Bibbia42 Bibbiano2 Biffi1 Bignardi1 Bignoli1 Blade Runner1 blasfemia3 blog23 Bloom1 Bocelli2 Bonhoeffer1 Bose1 Botta9 Brown1 Brunelli1 bullismo2 buon ladrone1 Busca1 Buttiglione1 caccia1 Cacciari2 Caffarra1 Calcio sociale1 Camilleri3 Camisasca1 cammini1 campi estivi5 Cana1 Candelora1 Cannes1 Canopi3 Cantalamessa9 Canti religiosi31 Cardenal1 carismi1 Caritas2 Carlo Acutis14 Carrere1 Carròn1 cartine1 Castellucci1 castità6 catacombe1 Catechesi85 Caterina1 cattonerd7 Caviezel1 Cazzullo2 CEI5 Celentano1 celibato7 Ceneri5 censura1 Cevoli1 Chapman1 Che Guevara1 Cheaib7 Chiara Corbella3 Chiara Lubich12 Chiara Luce Badano2 chierichetti1 Chiesa24 Chiesa e società26 Chittister1 chosen1 Christus vivit1 Ciardi2 Cinema80 Cirinnà1 citazioni80 CL1 clausura1 Coccopalmerio1 Coco1 collaboratori1 Comastri3 comunicazione2 comunità1 Comunità Giovanni XXIII1 conferenze3 Confessione10 consacrati1 conversione1 convivenza2 cooperazione1 coronavirus35 Corpus Domini5 Corviale1 Corvo1 Cosentino5 covid197 creazione1 Credo3 cremazione3 Crepaldi1 Cresima4 CRIC2 crisi9 cristianofobia6 Cristicchi3 Cristo Re1 croce3 Crocefisso3 crociate2 Cultura10 cuore1 curia2 Curtaz2 D'Avenia16 Dalla1 David Buggi3 ddlzan3 De Donatis9 de Foucauld4 De Whol1 Debora Vezzani1 Debrel1 decalogo7 defunti8 degrado1 Delpini10 demografia2 denaro1 denatalità2 depressione1 desideri1 devianze3 devozioni3 dialogo2 dibattiti41 dicembre 20181 digiuno2 Dio4 Diocesi1 diritti umani1 disagio2 discernimento5 dissenso28 divorziati5 dj Fabo2 Doglio1 Dom Gréa2 domande1 domenica3 don Benzi1 don Bosco2 Don Camillo1 don Ciotti1 don Gatta1 don Leonardi13 don Luigi Verdi3 don Marco Pozza3 don Milani5 don Peppe Diana1 don Probo1 don Zeno1 donne e Chiesa6 Dossetti1 Dostoevskij1 down1 Draghi1 Dreher3 droga4 dvd1 e-book1 ecclesiologia di comunione1 ecologia4 economia6 ecumenismo5 edicola1 editoria1 educare18 Einstein1 Eli1 Emmaus2 emozioni1 Epicoco12 Epifania6 Ermes Ronchi6 esame di coscienza2 escatologia4 esegesi1 esercizi2 esorcismo1 estate3 Etty Hillesum2 Eucarestia5 Europa3 eutanasia17 evangelizzare3 Fabrizio Moro1 facebook2 fake11 famiglia38 Fano1 Farina1 Fatima5 Fazi2 Fazio1 fede14 felicità10 Fellini1 femminicidio2 femminismo1 Ferrero2 Fini1 Fittipaldi1 Fo1 Focolarini5 Follereau1 Fontana1 Fontanelle1 formazione1 foto1 Francesco220 Fratelli tutti1 fraternità6 Frisina1 Fromm1 Fumagalli1 fumetti3 Galantino1 Galileo1 Galimberti1 Galli della Loggia6 Gandhi2 Garelli2 Gargiulo1 Gasparino2 Gaudete2 Gen Rosso1 gender13 genitori6 Gerusalemme1 Gesù24 Gesù Re1 Giaccardi1 Gianluca Firetti3 Gibran1 Gibson2 Giotto1 giovani67 Giovanni Battista2 Giovanni Paolo II10 Giovanni XXIII3 Gironda1 giubileo1 Giuda2 giudizio1 GMG9 gnosticismo1 Gramellini2 gregoriano1 grest10 Greta1 Grillo1 Grossman1 Grun1 Guareschi1 Gutierrez1 Guzzo1 Hadjadi3 Halloween5 Hargot3 Harry Potter1 Hexameron1 hikikomori2 Hong kong1 Humanae vitae1 icone1 Il Regno1 Immacolata6 immagini53 immigrazione21 individualismo2 infedeltà1 inferno3 ingiustizia3 inquisizione1 interiorità1 internet10 Introvigne1 Isacco1 Islam1 Jean Venier1 Kasper1 Kilgour1 Koder2 Koll2 Konrad1 Kuby1 Ladaria1 laicismo4 Lambert1 Lambiasi1 lamentele1 Lasconi1 Law1 Le pen1 Leopardi1 letteratura5 letto15 Lewis2 liberazione2 libertà4 Libri149 Ligabue1 Lind1 Link2 liturgia47 Livatino1 Lonardo16 Loppiano1 Loreto1 Lorizio5 Lutero1 Luxuria1 M.L.King1 Madonna5 Madre Teresa7 mafia5 Maggi20 MaggiLidia1 Magi1 Magister2 Magnificat1 Magris2 Mainetti1 malattia7 malattie spirituali3 male1 male innocente4 Manara1 Mancuso4 Manicardi2 Mannoia1 Manns1 Manzoni1 Maraini1 Marazziti1 Marco1 Marco Gallo1 Maria45 Mariani1 MariaVoce1 Marta e Maria1 Martin1 Martinelli1 Martini7 martiri5 Marzano3 mass media6 Mastracola1 maternità3 maternità surrogata2 Matino1 matrimonio25 Matteo A.8 Mazzolari7 media2 meditazioni2 Medjugorje10 Melloni1 Mencarelli1 Mentana1 Mercier1 Merini1 Messa15 Messale1 Messiah1 Messori3 miracoli4 Miriano13 Mirilli1 misericordia7 Missione7 MMSOTT20191 Monda5 Monica Mondo1 morale6 movimenti1 Muller2 Murgia1 Musica34 Nadia Toffa1 Natale50 Natuzza1 Negri1 Nembrini5 Neocatecumenali1 Newman2 no vax1 Noa1 non ti arrendere1 Normadelfia1 Notre Dame1 Novena4 Nuzzi3 Oceania1 Odifreddi1 odio2 Olmi2 olocausto1 omelie160 omosessualità30 opzione Benedetto3 oratorio6 Ordine di Malta1 Oriente1 oroscopo1 Oscar5 Oxfam1 p.Livio Falzaga3 pace6 Padre Livio2 padre Michal1 Padre nostro5 Padre Pino Puglisi1 Padre Pio1 Pagano1 Pagazzi1 Paglia3 Palme4 Palumbo2 pandemia7 Pannella1 Paolo VI2 papà2 paradiso1 Parigi1 Parola di vita38 parrocchia5 Pasqua28 passione6 pastorale30 paternità5 Pati Trigo1 patria1 Patriciello14 paura1 peccato originale2 pedofilia17 pelagianesimo1 Pelati1 Pell1 Pellai1 pellegrinaggi3 Pelligra1 pena di morte2 Pentecoste5 perdono4 Personaggi42 pettegolezzo1 Piccolo1 Pietro e Paolo1 Pinocchio1 Pio XII1 podcast2 poesia3 polemiche85 Poli1 politica53 Polonia1 Poretti7 pornografia2 povertà3 prediche1 preghiera26 preghiere98 pregiudizi1 presepe7 Pro Vita4 profeti1 profezie1 Proietti1 Pronzato1 psicologia8 pubblicazioni45 Quaresima42 racconti5 radio2 Raggi1 Ravagnani3 Ravasi17 razzismo2 reali1 Recalcati8 relativismo2 religione8 religioni4 report2 Riace1 Riccardi7 ricchezza10 Ricci1 Rivi1 RnS1 Rom2 Roma19 Romero2 Ronaldo1 rosario9 Rosini27 Ruini1 Rumiz1 Rupnik7 Sabattini2 sacerdoti29 sacramenti5 Sacro Cuore1 Saint-Exupery1 Salmi1 salvezza1 Salvini15 samaritana1 San Filippo Neri1 San Francesco8 San Francesco di Sales1 San Giovanni Crisostomo1 San Giovanni Evangelista1 San Giuseppe11 San Leone Magno1 San Paolo2 san Tommaso dìAquino1 Sanremo7 Sant'Agostino9 Sant'Egidio1 Santa Bernardette1 Santi28 santità13 Santo Sepolcro1 Santoro1 santuari3 Sarah2 sardine1 Sassoli1 Satana3 Savagnone1 Saviano3 sballo1 Scalfari4 scandali7 Scaraffia4 Schmitt2 scienza e fede8 Scifoni6 scisma2 Scola1 Scorsese3 scuola5 Scurati2 secolarizzazione2 Secondin1 segreti1 Semeraro1 sentenze1 Sequeri2 serie TV24 Serra2 sessualità63 Sesta3 sette1 Settimana santa4 sexting1 Silence2 Silone1 Silvia Romano3 simonia1 Sindone2 single1 Sinodo13 Siti cattolici27 smartphone2 Snoopy1 Socci4 social3 società44 sociologia3 sondaggi1 Sorrentino1 Sosa1 Soul1 Spadaro5 speranza5 Spidlik1 spiritismo1 Spirito Santo17 Spiritualità76 Spoleto2 sport2 Springsteen1 Squid game1 Staglianò5 Staino2 Star wars1 Stark1 statistiche9 storia7 storicità2 streaming8 strumenti1 studente1 suicidio2 suor Faustina1 suore2 sussidi39 Tagle1 Tamaro3 Taylor1 teatro1 tentazioni6 teologia12 terremoto3 terrorismo3 Testimoni di Geova1 testimonianze18 Theobald1 Tolentino4 Tolkien1 Tolomeo1 Tonino Bello16 Tornatore1 Tornielli1 Tosatti2 Totti1 tradizione1 transessuali4 trasfigurazione4 trash1 trekking1 Triduo pasquale15 Trinità9 Trisulti1 Trump1 Turoldo2 TV25 Twenge1 twitter1 UCCR1 udienze1 unioni civili1 utero in affitto3 vacanze2 Valli4 Vallini1 Vangeli1 Vanier1 Vanni1 Vaticano5 Veltroni2 verità2 Veronesi1 Via Crucis9 Video117 Viganò3 vignette10 virtù1 visto10 vita6 vita eterna4 vita religiosa9 vizi1 vocazioni8 volontariato2 voti1 Zanardi2 Zichichi1 Zingaretti1 Zuppi5
Mostra di più

Post popolari in questo blog

Schede, video e altro materiale per presentare la Bibbia ai bambini del catechismo

Preghiere per i sacerdoti (di don Tonino Bello e di un anonimo)

Per parlare a catechismo della CREAZIONE: immagini, video e altro materiale utile

Don Tonino Bello, vescovo. Citazioni, preghiere e scritti vari

I racconti di Bruno Ferrero (e non solo)